I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > La Chirurgia dell’Arto Superiore del Presidio di Camposampiero, fiore all’occhiello dell’Ulss 6 Euganea, si arricchisce di nuova tecnologia

La Chirurgia dell’Arto Superiore del Presidio di Camposampiero, fiore all’occhiello dell’Ulss 6 Euganea, si arricchisce di nuova tecnologia

mercoledì 12 Aprile 2017
Forte di una lunga tradizione, iniziata da molti anni nel Pronto Soccorso del Presidio di Camposampiero e consolidata nel 2007 con l’istituzione dell’Unità Operativa Dipartimentale di Chirurgia della mano, l’Unità è all’avanguardia e centro di riferimento per la chirurgia dell’Arto Superiore.
Nel corso degli anni, prima sotto la guida del dottor Gianpaolo Fasolo, successivamente del dottor Bruno Beda e dal 2014 guidata del dottor Sandro Facchinelli, l’Unità ha introdotto sempre nuove tecniche chirurgiche tra cui:
- L’artroscopia all’arto superiore
- La chirurgia protesica del polso
- La microchirurgia
- Il trattamento dei traumi del polso e della mano.
Oggi si arricchisce di un modernissimo apparecchio di imaging costituito da un mini arco a C (a fluoroscopia pulsata e flat panel), facilmente manovrabile e di scarsissimo ingombro, che permette di ridurre di oltre il 50% i valori di esposizione a cui sono sottoposti sia il chirurgo sia il paziente, consentendo di ottenere immagini ad alta definizione.
Per tale apparecchio la Regione del Veneto ha investito € 70.000,00. Con tali competenze professionali e tecnologie all’avanguardia, l’Unità Operativa di Chirurgia dell’Arto Superiore dell’ULSS 6 Euganea è centro di riferimento per le patologie e i traumi della mano e del polso per un’area geografica vasta del Veneto centrale: il 41% dei pazienti proviene infatti da ambiti territoriali che vanno ben oltre i confini della ULSS 6 Euganea. Una conferma della cospicua attività sono i numeri relativi all’anno 2016: 1.400 interventi e 4.200 visite ambulatoriali.
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito